Impianti fotovoltaici, dal GSE le istruzioni per "spalmare" gli incentivi

Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) ha pubblicato le Istruzioni operative riguardanti i meccanismi di rimodulazione delle tariffe incentivanti per gli impianti solari fotovoltaici di potenza nominale incentivata superiore ai 200 kW.

I soggetti responsabili degli impianti fotovoltaici di potenza nominale superiore a 200 kW possono scegliere fra 3 alternative:

incentivo per 24 anni, ricalcolato secondo determinate percentuali di riduzione indicate nell'Allegato 2 al Decreto Competitività;

incentivo erogato in 20 anni e rimodulato "a doppio periodo", ossia con un primo periodo di riduzione dell'incentivo seguito da un secondo periodo di fruizione di un incentivo incrementato in ugual misura, secondo modalità fissate dal Ministero dello Sviluppo Economico;

incentivo erogato in 20 anni e ridotto, per il periodo residuo di incentivazione, secondo le seguenti modalità: 

riduzione del 6% per gli impianti aventi potenza nominale superiore a 200 kW e fino alla potenza nominale di 500 kW

riduzione del 7% per gli impianti aventi potenza nominale superiore a 500 kW e fino alla potenza nominale di 900 kW

riduzione dell'8% per gli impianti aventi potenza nominale superiore a 900 kW

Nelle Istruzioni del GSE sono descritte le modalità di erogazione, secondo il criterio dell'acconto-conguaglio, delle tariffe incentivanti.

La scelta dell'opzione potrà essere effettuata dai soggetti responsabili degli impianti fino alle ore 23,00 del 30 novembre 2014, esclusivamente attraverso l'applicazione web FTV/SR del portale informatico del GSE.

In caso di mancata comunicazione dell'opzione scelta entro i termini indicati, il GSE applicherà la rimodulazione prevista alla lettera c) del comma 3 dell'articolo 26, come previsto dalla norma.

Per eventuali chiarimenti, è possibile contattare il call center del GSE al numero 800-16.16.16.